Megaupload e Megavideo chiusi dall’FBI.

Quello che tanto temevamo è accaduto.

Megaupload e Megavideo sono stati chiusi oggi dall’FBI e i fondatori del gruppo Megaupload-Ltd sono stati arrestati stanotte dal Federal Bureau Investigation.

Motivo? Pirateria online, che avrebbe provocato ai grossi marchi dell’industria dell’intrattenimento perdite per oltre 500 milioni di dollari. Curioso che questi arresti siano stati eseguiti proprio in questi giorni, dove molti dei grossi siti di informazione avevano scioperato contro il SOPA e il PIPA (che sembrano cose abbastanza brutte, a giudicare dal nome). Non ho avuto modo di informarmi per bene, perché sono sotto esami, però la chiusura di due dei maggiori siti di videosharing mi ha colpito parecchio.

Bon, speriamo che non sia l’inizio di una lunga serie di chiusure e arresti che potrebbe determinare la fine dell’epoca della (pseudo) pirateria.

Annunci

4 thoughts on “Megaupload e Megavideo chiusi dall’FBI.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...