Sogni ricorrenti.

C’è un sogno ricorrente che mi capita di fare quando dormo poco.
Sono immersa nell’oscurità, sull’orlo di un abisso: lo so perché avverto la sensazione del terreno sotto di me.
Metto un piede in avanti ed incontro il nulla; sono tentata dal proseguire, ma ritraggo la gamba e provo un passo prima da un lato e poi dall’altro: tutto inutile, intorno a me c’è solo il vuoto.
Prendo dunque in considerazione l’idea di tornare indietro e mi volto, ma a quel punto la strada che devo aver percorso per arrivare fin là è svanita nel nulla.
Mi ritrovo nuovamente ferma sul ciglio, con nelle orecchie solo il rumore del mio respiro e dei battiti del mio cuore.
E a quel punto ricordo.

« Chi lotta con i mostri deve guardarsi di non diventare, così facendo, mostro a sua volta. E se tu scruterai a lungo in un abisso, anche l’abisso scruterà dentro di te. »

F. Nietzche.

Annunci

16 thoughts on “Sogni ricorrenti.

  1. “La Donna, il Sogno & il Grande Incubo
    vado via e non tornerò
    mentre nel mondo tutti dormono
    poi anch’io mi sveglierò
    con la sveglia scarica ormai
    e con mia madre che mi dice “dai,
    come fai tutte le volte a non svegliarti mai”
    e tutto questo finirà così a un secolo da qui”
    [cit. 883 – La Donna, il Sogno ed il Grande Incubo]

    🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...