Il nostro banchetto.

E mangerò per cena tutti i sensi di colpa
e brinderò bevendo del buon senso comune
per la mia irriverenza tremeran le persone
di tutti i miei rimorsi farò un sol boccone
don’ t cry ahi-ahi-ahi for me
Ricordo un tempo andato
forse neanche lontano
quando ero vittima dei miei rimorsi e
perdono io chiedo a questo cuore
per avergli impedito di battere più forte
di quel che era dovuto
Vivevo nell’angoscia di dover controllare
qualsiasi mia emozione ed ogni mia vibrazione
vivevo sottomessa e schiava della ragione
e schiava della mia coscienza che è dittatrice
E mangerò per cena tutti i sensi di colpa
e brinderò bevendo del buon senso comune
per la mia irriverenza tremeran le persone
di tutti i miei rimorsi farò un sol boccone.
credete assai fedeli a questa bocca feroce
sarà la mia risata la miglior testimone
della soddisfazione e del mio grande piacere
che provo a degustare questo grasso boccone.
Ad essere sinceri questa mia condizione
non mi turbava molto e non sentivo dolore
e non mi procurava istinti di ribellione
Tant’ero abituata ad indossare il collare
ma un giorno che il rimorso si era un poco distratto
si fece avanti il sentimento volenteroso
di riscattarmi da ingiustizia
ed oggi ringrazio l’ istinto di vendetta
che mi rende golosa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...