Ferite.

L’odore della decomposizione si insedia nelle nari, dolciastro ed invitante nel ricordo dell’opulenza che trascina con sé. Millenni di guerre e voluttà hanno reso gli uomini vulnerabili a quel tacito invito come a voce di sirena.
Una ferita giallastra che trasuda infezione incapace di cicatrizzarsi: il preludio all’ incoscienza, alla morte inseguita come splendente ideale ed in cui non c’è gloria se non nell’istante in cui il buio è più profondo.

Annunci

2 thoughts on “Ferite.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...