Sabbie Mobili.

Vorrei essere la protagonista di uno di quei romanzi di formazione di fine ottocento. Quelli in cui non importa quanto si soffra nel mentre, ma al termine del libro i personaggi sono maturati… O comunque cambiati.
Se dovessi descrivere con un’immagine questo periodo, userei senz’altro le sabbie mobili: nulla potrebbe rappresentarlo meglio.
Mi muovo e cammino in circolo come un animale in gabbia.
Metto un piede davanti all’altro e non avanzo.
Mi agito e sprofondo più in fretta.

Annunci

4 thoughts on “Sabbie Mobili.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...